Ultima modifica: 14 Novembre 2017
I.S.C. "Donato Bramante" > La scuola > Organi collegiali

Organi collegiali

Il Consiglio di Istituto

Compiti e competenze

  1. La composizione, le competenze e gli adempimenti specifici del Consiglio di Istituto sono indicati negli art. 8-10 del Testo Unico 16 aprile 1994 n. 297 e dal Decreto Interministeriale n. 44 del 1 febbraio 2001 ed eventuali successive modificazioni e integrazioni.
  2. Il Consiglio è l’organo di governo della scuola, fatte salve le competenze specificatamente previste per il Collegio dei Docenti e per i  Consigli di Classe.
  3. Ha una competenza generale per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola .
  4. Ha diritto d’iniziativa nelle materie di sua competenza.

In particolare, oltre alle attribuzioni previste nella normativa vigente, spetta al Consiglio:

a) la regolamentazione dei rapporti fra organi d’Istituto;

b) chiedere ogni qualvolta lo ritenga opportuno la convocazione degli organi collegiali

per avere il parere su determinate questioni;

c) formulare proposte al collegio dei docenti in materia di sperimentazione in merito alle

innovazioni di ordinamenti e strutture;

d)  Entro i termini fissati dall’O.M., il Consiglio, dopo ampie consultazioni delle componenti

della scuola, approva le linee generali per la formulazione del bilancio.

  1. La Giunta, sulla base delle linee generali approvate dal Consiglio, predispone il programma annuale. Copia di detto programma annuale, così come quella del conto consuntivo, deve essere consegnata ad ogni membro del Consiglio di regola con 10 giorni di anticipo sulla data della riunione e comunque non meno di 5 giorni prima della convocazione stessa.
  2. Il Consiglio, inoltre, adotta il Piano dell’Offerta Formativa.

 

Allegati:

eletti componenti consiglio di Istituto

 

Consiglio di intersezione, di interclasse, di classe

Il Consiglio di intersezione, il Consiglio di interclasse e il Consiglio di classe sono Organi Collegiali composti dai rappresentanti di genitori (componente elettiva) e dai docenti (componente ordinaria). Hanno il compito di formulare al collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e quello di agevolare i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni. Si differenziano, in relazione all’ordine di scuola, come indicato nel seguente elenco:

Scuola dell’infanzia – Consiglio di intersezione, composto da tutti i docenti e da un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato.

Scuola primaria – Consiglio di interclasse, composto da tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle classi interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato.

Scuola secondaria di I grado – Consiglio di classe, composto da tutti i docenti della classe e da quattro rappresentanti dei genitori; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato. Il Consiglio di Classe ha fra le sue funzioni l’analisi delle condizioni di partenza della classe, la programmazione didattica ed educativa, la valutazione degli apprendimenti e del comportamento. Inoltre esprime parere, non vincolante, sull’adozione di libri di testo e strumenti didattici.

Allegati:

genitori eletti a.s. 2017.2018